Logopedia

Dott.ssa Martina Garbo

Logopedista

 

Dott.ssa Ilaria Scanzano

Logopedista

 

CHI E’ LA LOGOPEDISTA?
Il logopedista è un professionista sanitario, laureato in Logopedia, Corso di Laurea triennale all’interno della facoltà di Medicina e Chirurgia.

Il logopedista è un professionista sanitario della riabilitazione, insieme ai Fisioterapisti, ai Terapisti della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva, ai Terapisti Occupazionali, agli Ortottisti/Assistenti di Oftalmologia, ai Tecnici della Riabilitazione Psichiatrica e agli Educatori Professionali.

Il logopedista svolge autonomamente la propria attività nella prevenzione, nella valutazione, nel trattamento riabilitativo e nello studio scientifico delle patologie del linguaggio, della comunicazione in età evolutiva, adulta e geriatrica, dei disturbi ad essa associati e della deglutizione.

QUALI PATOLOGIE/DISTURBI POSSONO BENEFICIARE DELLA TERAPIA LOGOPEDICA?

  • Ritardi di Linguaggio
  • Disturbi Specifici di Linguaggio (DSL)
  • Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)
  • Dislessia
  • Disortografia
  • Disgrafia
  • Discalculia
  • Disturbi di linguaggio e di apprendimento secondari a:
  • Ritardo Mentale idiopatico o associato a Sindromi Genetiche e/o malformative
  • Deficit sensoriale (ipoacusie congenite)
  • Disturbi psichiatrici (in particolare i Disturbi Pervasivi dello Sviluppo)
  • Patologie malformative cranio-facciali
  • Patologie neurologiche (paralisi Cerebrali Infantili, epilessia)
  • Autismo
  • Balbuzie
  • Squilibrio Muscolare Orofacciale – Deglutizione Atipica
  • Disfagia
  • Afasia
  • Disartria, causata da:
  • Malattia di Parkinson
  • Patologie degenerative (SLA, Sclerosi Multipla, ecc.)
  • Lesione dei Nervi Cranici
  • Atassia
  • Disfonia

Come riportato dal profilo professionale del logopedista (DM 14 Settembre 1994, n.742):

“L’attività del logopedista è volta all’educazione e alla rieducazione di tutte le patologie che provocano disturbi della voce, della parola, del linguaggio orale e scritto e degli handicap comunicativi.

In riferimento alla diagnosi e alla prescrizione del medico, nell’ambito delle proprie competenze, il logopedista:

  1. a) elabora, anche in équipe multidisciplinare, il bilancio logopedico volto all’individuazione e al superamento del bisogno di salute del disabile;
  2. b) pratica autonomamente attività terapeutica per la rieducazione funzionale delle disabilità comunicative e cognitive, utilizzando terapie logopediche di abilitazione e riabilitazione della comunicazione e del linguaggio;
  3. c) propone l’adozione di ausili, ne addestra all’uso e ne verifica l’efficacia;
  4. d) svolge attività di studio, didattica e consulenza professionale nei servizi sanitari e in quelli dove si richiedono le sue competenze professionali;
  5. e) verifica le rispondenze della metodologia riabilitativa attuata agli obiettivi di recupero funzionale. […]”

DI COSA SI OCCUPA IL LOGOPEDISTA?

Il Logopedista si occupa dei disturbi della comunicazione e del linguaggio, nonché della deglutizione, in pazienti neonati, bambini, adulti ed anziani, praticando autonomamente attività di:

  • Bilancio
  • Consulenza/counseling
  • Educazione (sostegno nell’acquisizione di un’abilità)/rieducazione (sostegno nel ripristino delle funzioni del paziente nel suo complesso)/riabilitazione (sostegno nel ripristino di un’abilità specifica parzialmente o totalmente compromessa)
  • Mantenimento delle funzioni (negli anziani e nei pazienti affetti da malattie degenerative)
  • Monitoraggio
  • Osservazione
  • Programmazione del trattamento/intervento
  • Prevenzione (screening ed educazione sanitaria)
  • Revisione del programma di interevento
  • Testatura
  • Valutazione e verifica dell’efficacia del trattamento/della terapia

QUALI SONO LE COMPETENZE DEL LOGOPEDISTA NELLA PRATICA CLINICA?

  • Prevenzione
  • Presa in carico e Cura, le quali si declinano poi nella valutazione e nella strutturazione di un percorso di terapia riabilitativa logopedica
  • Trattamento e attività di counseling e consigli
  • Coordinamento delle attività concordate in modo che prevenzione, cura, terapia, trattamento e counseling procedano come un processo continuativo e integrato.